classificazione delle difficoltà

Scala (o classificazione) delle Difficoltà

Le valutazioni si riferiscono a condizioni montane e meteo ottimali e a capacità psicofisiche adeguate. Si ricorda che le condizioni ambientali in montagna sono molto variabili: un sentiero elementare in estate può diventare pericoloso in presenza di neve e ghiaccio oppure se lo si affronta in condizioni meteorologiche sfavorevoli.

Escursionismo
T        =  per turisti.
E        =  per escursionisti medi.
EE     =  per escursionisti esperti.
EEA  = per escursionisti esperti con attrezzatura

Alpinismo
F      =   Facile
PD   =   Poco difficile
AD   =   Abbastanza difficile
D      =   Difficile
TD   =   Molto difficile
ED   =   Estremamente difficile

Mountainbike
TC   =  turistico
MC  =  per cicloescursionisti di media capacità tecnica
BC   =  per cicloescursionisti di buone capacità tecniche
OC   =  per cicloescursionisti di ottime capacità tecniche

Vie Ferrate
F = Facile: ferrata poco esposta, poco impegnativa con lunghi tratti di sentiero. Sono percorsi ideali per escursionisti che vogliono avvicinarsi al mondo dei sentieri attrezzati.
MD = Media Difficoltà: ferrata anche lunga ed esposta, ma poco di forza e sempre facilitata dagli infissi posti su di essa. Percorsi per escursionisti, da effettuarsi ben allenati ed equipaggiati.
D = Difficile: ferrata che supera qualche breve strapiombo, con passaggi atletici, vuoto continuo. Il pericolo (caduta di pietre o altro) viene specificato ogni volta e non aumenta la valutazione della difficoltà, ma il rischio oggettivo. Sono percorsi per escursionisti esperti, con buona esperienza, da effettuarsi ben allenati ed equipaggiati.
TD = Molto Difficile: ferrata con passaggi molto acrobatici, tecnici, che richiede forza nelle braccia ed assoluta mancanza di vertigini. Percorsi riservati esclusivamente ad escursionisti molto esperti, in possesso anche di conoscenze ed esperienze alpinistiche. Da percorrersi equipaggiati correttamente.
ED = Estremamente Difficile: a volte riferito ad un solo passaggio volutamente creato ad arte per impegnare sopra ogni immaginazione il frequentatore. In questo caso vi è un segnale di pericolo prima di intraprendere il passaggio o comunque vi è sempre la possibilità di un passaggio alternativo.

 

+  e    accanto ad ogni sigla, indicano una ulteriore suddivisione della difficoltà.